giovedì 2 agosto 2012

Una poesia al giorno: "Baci rubati" (J.W.Goethe)




Baci rubati

Spesso ci hai visti in sogno
andare insieme all’altare,
tu come sposa ed io come tuo sposo.
E spesso, appena desto,
alla tua bocca rubai,
in quell’ora che nessuno veglia,
quanti più baci ti potei rubare.
Ma la felicità che ci prendeva
e quella voluttà di tante ore,
con il piacere fuggì come il tempo.
Cosa mi resta di tanto godere?
Quei baci ardenti come i sogni fuggono,
e fugge, come un bacio, tanta gioia.
(Johann W. Goethe)

Nessun commento:

Posta un commento