martedì 7 agosto 2012

Una poesia al giorno: "Alba" (S.Beckett)





Alba

Prima dell’alba sarai qui,
e Dante e il Logos e tutti gli strati
 e i misteri e la luna segnata
oltre il piano bianco di musica
che stabilirai qui prima dell’alba;
seta grave soffice cantante
chinati sul nero firmamento di areche
pioggia sui bambù fiore di fumo viale di salici.
Chi anche se ti chini con dita di pietà
a avallare la polvere,
non aggiungerà alla tua munificenza
la cui bellezza sarà un foglio davanti a me
una dichiarazione di se stessa
stesa attraverso la tempesta di emblemi
sicché non c’è sole
e non c’è rivelazione e non c’è ostia,
soltanto io e poi il foglio, e massa morta.
(Samuel Beckett)

Nessun commento:

Posta un commento