venerdì 13 luglio 2012

Una poesia al giorno: "Profumo esotico"


Profumo esotico
Quando, ad occhi chiusi,
in una calda sera autunnale
respiro l’odore del tuo seno caloroso,
vedo spiagge felici svolgersi abbacinate
dai lunghi fuochi d’un monotono sole:
un’isola indolente dove la natura largisce
alberi singolari e frutti saporosi,
uomini i cui corpi sono snelli e vigorosi,
donne il cui sguardo per la sua franchezza stupisce.
Verso magici climi guidato dal tuo odore,
vedo un porto affollato di vele e alberature
ancora affaticate dalle onde del mare,
mentre il profumo delle verdi tamerici
che circola nell’aria e mi dilata le narici,
si mescola col canto dei marinai nel cuore.
(Charles Baudelaire)

Nessun commento:

Posta un commento