lunedì 11 giugno 2012

Rock meteore: VICIOUS RUMORS



La formazione del gruppo ha subito molti mutamenti nel tempo, l'unico membro sempre presente in formazione è Geoff Thorpe: chitarrista, compositore, leader e fondatore dalla band.
A seguito delle partecipazioni (a cavallo tra il 1982 ed il 1985), caratterizzate da formazione molto instabili, alle compilation KMEL's "New Oasis", U.S. Metal vol. 3 e U.S. Metal vol. 4: la band esordisce con l'album Soldiers of the Night, nel 1986, pubblicato dalla Shrapnel Records.
A fianco di Thorpe vi sono: Larry Howe (batteria), Dave Starr (basso), Gary St.Pierre (voce) e Vinnie Moore (chitarra solista). Quest'ultimo è stato reclutato dietro consiglio delmastermind della Shrapnel: Mike Varney.
Con la fuoriuscita di St.Pierre e Moore, è l'album successivo "Digital Dictator", pubblicato nel 1988, che definisce la formazione storica dei Vicious Rumors con l'avvento del cantante Carl Albert (Villain, Ruffians) e del chitarrista Mark McGee (Overdrive, Starcastle).
Nel 1990, il gruppo si accasa presso l'Atlantic Records e pubblica l'album omonimo "Vicious Rumors" (contenente tra gli altri anche il classico "World Church").
Nel 1992, i Vicious Rumors raggiungono il loro maggior successo commerciale con "Welcome to the Ball", il quale riceve addirittura una nomination come "Outstanding Metal Album" per i Bay Area Music Award al fianco di acts quali Metallica e Tesla.
A seguito di un tour, in compagnia dei compagni di scuderia Savatage, e della pubblicazione del live "Plug In and Hang On" registrato in Giappone: il chitarrista Geoff Thorpe si ritrova affetto dalla sindrome del tunnel carpale che per mesi gli impedisce l'uso corretto delle mani. La band rischia lo scioglimento e vi è lo split col bassista Dave Starr.
Nel 1994, con l'ingresso di Tommy Sisco (già con Carl Albert nei Villain) come nuovo bassista e, soprattutto, della guarigione di Thorpe: per la indie Rising Sun viene pubblicato il nuovo album "Word of Mouth". Nel disco è contenuta la canzone "Thunder and Rain" (suddivisa in due parti) dedicata allo memoria di Criss Oliva dei Savatage.
Il 22 aprile 1995 il cantante Carl Albert (1962-1995) muore in un incidente stradale.
Il dramma (dal quale il gruppo non si riprenderà mai completamente) riporta nuovamente la band sull'orlo dello scioglimento. Mark McGee abbandona e successivamente verrà reclutato dai Gregg Allman & Friends, Tommy Sisco e Larry Howe resistono ancora due album prima di lasciare anch'essi: "Something Burning" del 1996 (nel quale è lo stesso Geoff Thorpe ad occuparsi, in prima persona, delle parti vocali non riuscendo a trovare nessuno in grado di riempire il vuoto lasciato da Albert) e "Cyberchrist" del 1998 (con alla voce il grintoso Brian O'Connor ).
Da qui seguiranno alcuni album con formazioni alquanto instabili, tra cui "Warball" del 2006, che vede il ritorno, al fianco di Thorpe, di Larry Howe e Dave Starr assieme a session man di lusso quali James Rivera degli Helstar e Brad Gillis dei Night Ranger.
A seguito di un periodo con Ronnie Stixx (Divine Ruins, Blood Redskies, Shadowkeep) alla voce, l'attuale cantante dei Vicious Rumors è Brian Allen (Last Empire, Wild Dogs, Malice) mentre, in occasione del trentennale della band, all'Headbanger's Open Air festival 2009 sono stati eseguiti alcuni brani dal primo disco Soldiers of the Night in compagnia del cantante originale Gary St.Pierre.
In tributo a Carl Albert sono stati pubblicate il CD "A tribute to Carl Albert" (contenente registrazioni bootleg dal vivo tratte dal tour europeo di "Word of Mouth") e l'home-video "The First Ten Years". "Perpetual", presente su "Something Burning", è stato l'ultimo brano ad essere scritto da Carl Albert. Mark McGee, inoltre, per un suo progetto solista mai pubblicato, ha composto ed inciso la canzone "Find Your Way Home" dedicata proprio all'amico scomparso.
Un ulteriore home video dal titolo "Crushing the World" è stato pubblicato nel 2005 e riprende performance della seconda parte della carriera della band.

http://youtu.be/P4AhmgboB1o "DON'T WAIT FOR ME"

DISCOGRAFIA:

Nessun commento:

Posta un commento